logga

  1. Harry Potter, a Londra la premiere dell’ultimo atto

    Cast al gran completo a Trafalgar Square. E J.K. Rowlings, in lacrime: ‘Forse ne scrivo un altro’

    LONDRA – “Magari ne scrivo un altro. No. E’ uno scherzo”: con le lacrime agli occhi J.K. Rowlings ha salutato i fan di tutto il mondo sull’ultimo tappeto rosso di Harry Potter a Trafalgar Square prima dell’anteprima di Harry Potter e i Doni della Morte, parte seconda. Aveva piovuto tutta la mattina infradiciando ottomila fan venuti da tutto il mondo sotto la colonna di Orazio Nelson, ma poi, come per un colpo di bacchetta magica, su Londra è spuntato il sole. Un regalo dei maghi di Hogwarts per far sorridere i fedelissimi della saga arrivati nella capitale britannica per l’ultimo red carpet con un pizzico di tristezza nel cuore. Molti di loro aspettavano da giorni, accampati in piazza senza tende per difendesi dalle piogge londinesi: “E’ la fine della mia infanzia”, ha proclamato Riwidah Alnjar, 20, dall’Arabia Saudita, con la cicatrice a forma di fulmine stampata sulla fronte. Daniel Radcliffe sbarca direttamente da New York dove sta lavorando a un musical di Broadway, senza i classici occhiali rotondi, di cui, nel corso degli otto film, ha consumato ben 160 paia: “Alan Rickman merita l’Oscar”, dice con cavalleria alludendo all’interpretazione del professor Severus Piton che nei ‘Doni della Morte Parte Seconda’ è al centro di una rivelazione tenerissima che dà luce nuova a tutta la saga. Primi ad arrivare, Rupert Grint (Ron Weasley) circondato da guardie del corpo e seguito da un abbronzatissimo Tom Felton (Draco Malfoy): entrambi accolti da grida di giubilo alla Beatles. “E’ incredibile che sia tutto finito. Non riesco a crederci”, ha detto, profondamente commosso nell’addio, il ragazzo coi capelli rossi che per dieci anni ha affiancato Daniel e Emma Watson (Ermione Granger) nelle battaglie contro il Signore del Male Voldemort: “Non avremo mai più niente di simile”. Il red carpet ha preso il via a metà pomeriggio in vista della proiezione dell’ottavo capitolo cinematografico dell’epopea di Hogwarts nelle sale di Leicester Square che le star hanno raggiunto attraversando una strada trasformata in Diagon Alley, il vicolo della terra dei maghi dove Harry e gli altri apprendisti stregoni potevano acquistare gli ultimi accessori magici. Prevedendo l’arrivo di piogge torrenziali, i gemelli James e Oliver Phelps (Fred e George Weasley, i fratelli maggiori di Ron) si erano preparati indossando completi confezionati su misura con stoffa a prova di acquazzone. Emma, in un lungo abito da sera con gonna sbuffante di pizzi, sembrava una principesca agli antipodi con il personaggio un po’ secchione interpretato nei film. L’idea di essere arrivata in fondo all’avventura l’ha “devastata”, aveva confidato alla vigilia dell’anteprima ai giornalisti e oggi ha pianto: “Ermione era come una sorella per me. Quando mi chiedono cosa mi mancherà di più rispondo che si, mi mancherà tutta la gente del cast, ma soprattutto mi mancherà non essere più lei”. E la Rowling: “Quando mi sono inventata Harry Potter ho sempre pensato che un giorno sarei stata a Trafalgar Square con tutti che avrebbero gridato il mio nome”. E ai fan che continuano a chiederle un nuovo libro ha lanciato un filino di speranza: “E’ il mio bambino e se un giorno deciderò di tirarlo fuori di nuovo, lo farò”. ansa.it
  2. Anziano si barrica in casa armato uccide la moglie e si spara

    Sono stati trovati morti nel loro appartamento Santo Guglielmino, 85 anni, e la convivente Rosa Colusso, di 86. Il pensionato si era barricato in casa con la donna in mattinata e inutili sono stati i tentativi delle forze dell’ordine di farlo desistere dal suo folle obiettivo: l’anziano ha ucciso la donna e, dopo avere dato fuoco alla casa, si è sparato. La tragedia si è svolta a Collegno, nell’hinterland torinese dove per tentare di sbloccare la situazione è intervenuta anche una squadra dei carabinieri del Gis, provenienti da Livorno, arrivati alle 16,40. Questo dopo che la trattativa, condotta di persona dal comandante provinciale dei carabinieri di Torino, colonnello Antonio De Vita, non è andata a buon fine. L’uomo si era chiuso in un appartamento al terzo piano di un condominio dopo che i i vigili urbani di Collegno erano andati a casa sua perché buttava la spazzatura dalla finestra. All’arrivo dei vigili, l’uomo ha aperto la porta con una pistola in mano e subito dopo si è chiuso in casa con la convivente, Rosa Colusso, di 86 anni, immobilizzata su una sedia a rotelle. Poi ha sparato un colpo di pistola contro la porta d’ingresso della propria abitazione, senza conseguenze dicono i carabinieri. Pare che all’origine della vicenda nella casa popolare di Collegno, ci sia una storia di povertà. I due anziani, seguiti dai servizi sociali, nei mesi scorsi, per non aver risposto a un censimento dell’Atc (agenzia territoriale per la casa) si sono visti aumentare l’affitto da 82 a 400 euro. Una situazione che, grazie a un intervento dell’assessorato del Comune di Collegno, si è poi risolto, ma che non si esclude possa aver ulteriormente destabilizzato la coppia. E così stamattina, quando, a causa di un guasto nell’impianto, la corrente elettrica ha cominciato ad avere dei black out, hanno subito pensato che fosse a causa di ritardi nel pagamento delle bollette. Da qui – ha spiegato Gugliemino al telefono con i carabinieri -  l’esasperazione e la decisione di dar vita alla protesta finita poi tragicamente.
  3. Un anno senza Pietro O’ Guerriero

    Fan ricordano Taricone su Fb: ‘Sei e resterai sempre nei nostri cuori’

    Pietro Taricone E’ passato un anno dalla scomparsa di Pietro Taricone, ‘o guerriero della prima edizione del Grande Fratello. Molti italiani reagirono con incredulita’ alla notizia della sua morte, il 29 giugno 2010, dopo un tragico incidente col paracadute. Ma molti ancora lo ricordano con molto affetto. E mentre ieri si è svolto a Salerno il primo Memorial in suo onore, ieri Italia 1 gli ha dedicato un tributo filmato nel nuovo programma ‘Tabloid’. La compagna Kasia Smutniak, che con lui condivideva la passione per il volo, torna proprio in questi giorni a cimentarsi con uno sport estremo, il kitesurf. A documentarlo alcune immagini sul settimanale Diva e Donna. “Il cielo fa parte di me”, spiega Kasia, che da Pietro ha avuto Sophie, 6 anni, e che ha dichiarato di non sentirsi ancora pronta per lanciarsi di nuovo con il paracadute. “Devo pensare solo a mia figlia, ma prima o poi su ci ritorno”. Forte personalità e innata simpatia, fin dal debutto ò guerriero fece parlare di sé: la love story con la vincitrice Cristina Plevani e soprattutto un rapporto sessuale in diretta tv, nascosti da una tenda, è stato il primo episodio hot del programma di Canale 5. Originario di Trasacco, vicino L’Aquila, l’inquilino più famoso della Casa di Cinecittà cresce a Caserta. La sua apparizione successiva al Gf è al Maurizio Costanzo Show, a Uno contro tutti (2001), seguita da 10 milioni di telespettatori, a testimoniare la sua grande popolarità. Uscito dalla Casa, appare senza veli sul mensile Max e firma un contratto di esclusiva di due anni con Titanus per interpretare alcune fiction. Partecipa a un videoclip di Syria (‘Se tu non sei con me’, nel 2002), in una ironica interpretazione di Superman. Intraprende poi la carriera di attore, tra cinema e tv, da Distretto di Polizia 3 a ‘Ricordati di me’ di Muccino e ‘Radio West’ di Alessandro Valori; e nel 2007 a ‘Maradona, La mano de Dios’ di Marco Risi, nei panni di un pusher di Diego Armando Maradona. Proprio sul set di ‘Radio West’ conosce Kasia Smutniak. Sarà anche un vigile del fuoco su Canale 5 in ‘Codice rosso’. Torna nel 2008 con ‘La nuova squadra’, su Rai3, e con ‘Tutti pazzi per amore’ su Rai1. Poi recita in ‘Feisbum! Il film’, ispirato a Facebook e l’anno dopo è opinionista, con una rubrica intitolata Pietro la notizia, in ‘Niente di personale’ su La7. La pagina Facebook a lui dedicata riunisce oltre 10 mila fan, che scrivono: “fra poche ore fa un anno dal tuo tragico incidente, che ha fatto piangere tanta gente x la tua morte. Ma come puoi vedere, sei e resterai sempre nei nostri cuori”, dice Titta. Mentre Franca lo saluta così: “Ciao grande uomo, da lassù proteggi la tua piccola donna”. TARICONE: A NAPOLI STRISCIONI CASAPOUND PER RICORDARLO – Striscioni nel centro di Napoli e su un cavalcavia dell’ autostrada A1, a Caserta, per ricordare Pietro Taricone, il giovane noto per la partecipazione al “Grande Fratello” morto il 29 giugno 2010 a Terni in un incidente durante un lancio con il paracadute. L’ iniziativa è stata degli aderenti a CasaPound Italia. “In quell’ angolo di cielo dove vive il tuo sorriso”, è scritto su uno striscione affisso stanotte in via Marina a Napoli, nei pressi del raccordo autostradale. La stessa scritta è comparsa sull’ autostrada A1, nei pressi di Caserta, dove Taricone aveva studiato. “In tutta Italia – afferma CasaPound – l’ iniziativa è stata ripetuta in una cinquantina di grandi e piccole città”. “Con il suo entusiasmo contagioso, Pietro Taricone era stato tra i principali fautori della nascita della squadra di paracadutismo sportivo di Cpi, il `Gruppo Istinto rapace¿, che tenuto a battesimo nel febbraio del 2010″, afferma il presidente di Casapound Italia Gianluca Iannone. ansa.it

Engine logga

Caricamento in corso...

Active, new and popolar Members

Last Blog

Active Members

Foto del profilo di muse
Foto del profilo di nobodyridesforfree
Foto del profilo di forever
Foto del profilo di Adriano Maini
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di linase
Foto del profilo di gbgalli
Foto del profilo di Sabrina
Foto del profilo di Lady Wolf
Foto del profilo di simondress
Foto del profilo di Jorkele
Foto del profilo di lilas5
Foto del profilo di Wolfghost
Foto del profilo di bonnielin
Foto del profilo di LiberoPensatore
Foto del profilo di Angela
Foto del profilo di Deicida
Foto del profilo di demo
Foto del profilo di kaopdew
Foto del profilo di damadeldrago

Connect with Facebook




Forgot?
Remember
logga.me Webutation

About logga.me

Sign-up and you can start creating profiles, posting messages, making connections, chatting, building a community, hosting an online shop or an e-commerce platform. You will have all the tools you need to push the channel organically, through Seeding and Advertising.

What is logga.me?

logga is the most advanced Blogging Network existing today, which can host personal profiles with advanced features such as TV Channels, Video Repository, and Streaming Audio/Video!

Follow: Twitter | Facebook |

Powered by:

Copyright © 2011 logga. All rights reserved.

shop giày nữthời trang f5Responsive WordPress Themenha cap 4 nong thongiay cao gotgiay nu 2015mau biet thu deptoc dephouse beautifulgiay the thao nugiay luoi nutạp chí phụ nữhardware resourcesshop giày lườithời trang nam hàn quốcgiày hàn quốcgiày nam 2015shop giày onlineáo sơ mi hàn quốcf5 fashionshop thời trang nam nữdiễn đàn người tiêu dùngdiễn đàn thời trang