Il rischio dell’abbandono terapeutico

Un nuovo blog, La voce dal vicolo, è entrato a far parte della nostra scalcagnata compagnia di SOL e, appena il webmaster può, inserirà nell'elenco degli amici.
Nel frattempo gli do il benvenuto segnalando un suo interessante articolo sull'argomento la cui discussione deve essere quanto prima affrontata dal parlamento e, in modo il più informato possibile, anche dall'opinione pubblica, perché c'è in gioco la vita personale di ciascuno, che è l'unica vera ricchezza che abbiamo.
Cito l'esordio del suo contributo:

Dal sito Catholicnewsagency.com

 
di Alan Holdren  
 
Roma, 24 febbraio 2001 / 07:26pm – Le storie da incubo sulla malasanità nei confronti degli anziani in Inghilterra e nel Galles sono il risultato di una nuova generazione di "gente spaventata" che vede gli anziani, gli handicappati e i malati come "un peso" e come "esseri inutili", secondo un consulente del Vaticano.
 
All'inizio del mese le autorità britanniche hanno riferito che ci sono gravi carenze nel sistema sanitario nazionale.

Secondo un'analisi condotta sui certificati di morte delle case di riposo dall'Ufficio Statistico Nazionale, 667 pazienti ospedalieri sono morti di disidratazione tra il 2005 e il 2009 in Inghilterra e nel Galles.

Continua QUI

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento